Group 4 Created with Sketch.

nora chipaumire

100% POP

6 settembre | h 22:30
7 settembre | h 23
WeGil – Auditorium
live performance album
50′


Prima nazionale

#PUNK 100% POP *NIGGA (si legge “hashtag punk, one hundred percent pop, star nigga”) è un performance e un live album composto di tre parti, ispirato dagli anni della formazione di nora chipaumire trascorsi in Zimbabwe, così come dall’energia e dalla ribellione del punk e dalla New Wave degli anni ‘80. Ciascuna parte esplora una delle tre ideologie musicali: il Punk, il Pop e la Rumba congolese (in questo ordine), che sono confrontate e celebrate attraverso gli artisti Patti Smith, Grace Jones e Rit Nzele. Ogni sessione esiste in maniera indipendente e corrisponde a una dichiarazione completa e può essere performata separatamente (come fosse una canzone singola) oppure tutte insieme in un ciclo musicale epico, come si trattasse di un album. Tutte insieme disegnano un paesaggio sonoro e visivo, una voce coinvolgente, una installazione conflittuale di movimento e suono. 

Nel lavoro 100% POP, nora chipaumire ritrova sé stessa tornando ai modi in cui l’informazione e la conoscenza sono, o comunque erano, acquisite da chi è cresciuto in tempi meno liberi di questi, durante gli anni della Drum magazine, le stazioni radiotelevisive africane, i color bar, la povertà, le connessioni tra gli stili di vita rurali e quelli delle township (le zone urbane della segregazione razziale del Sud Africa).

Il Pop può essere inteso come l’arte dell’ordinarietà, quella più accessibile alle persone. Persone come le masse lavoratrici che non necessariamente frequentano i musei, le gallerie d’arte etc. 

Grace Jones è forse la prima superstar che è stata nera, donna e che non ha mai chiesto scusa per la sua presenza, della quale nora si è innamorata. In 100% POP, il famoso “one man show” di Grace Jones stimola ulteriormente l’idea di una “cover”. Il trio in scena fa questo facendo scontrare tra loro, proprio come in una battle, elementi diversi: Grace Jones con la musica dello Zimbabwe e di Chimurenga, la dub e la noise.

Nata nella città di Mutare in Zimbabwe e attiva in NYC, nora chipaumire sfida e abbraccia insieme gli stereotipi dell’Africa, del corpo nero performante, l’arte e l’estetica sin da quando ha cominciato a lavorare nella danza nel 1998. chipaumire è una Guggenheim fellow e vincitrice per tre volte del Bessie Award.

Shamar Watt è un artista nato in Kingston, Jamaica, ed è cresciuto tra la Jamaica e Miami, Florida. Ciò che guida Shamar in quanto artista è il raggiungimento, la dedizione e la dichiarazione dell’emancipazione e della liberazione dell’intero sè – corpo, mente e anima – innanzitutto di sé stesso, poi delle altre persone e dell’intero genere umano.

Atiyyah Khan è un selector, crate-digger (lo “scovatore” vinili rari) ed archivista del Sud Africa, che riesce a comunicare proprio attraverso le sonorità. I suoi set esplorano la musica oltre i confini e producono connessioni transcontinentali, per stimolare la curiosità nelle possibilità del suono.


www.companychipaumire.com


ideazione e coreografia nora chipaumire
performer nora chipaumire, Shamar Watt, Atiyyah Khan, Antoni Mantorski
ideazione sonora e regia nora chipaumire
vinyl dj Atiyyah Khan
digital DJ Shamar Watt
sound design Antoni Matorski
regia tecnica Sean Seago
testi e parole nora chipaumire
light design nora chipaumire
ideazione dei costumi nora chipaumire
distribuzione Thomas O. Kriegsmann, ArKtype
company management Leonie Wichmann
#PUNK 100%POP *N!GGA è stato co-prodotto da The Kitchen, Crossing the Line Festival e Quick Center for the Arts at Fairfield University
Il supporto principale per 100%POP è stato fornito dalla Fondation d’entreprise Hermès nell’ambito di the New Settings Program
Ulteriore supporto per la trilogia è stato fornito da Guggenheim Foundation, NYSCA, Institute for Creative Arts at the University of Cape Town, Mid Atlantic Arts FoundationAmerican Dance Abroad
#PUNK 100%POP *N!GGA è stato sviluppato attraverso le residenze artistiche presso da Lincoln Center Atrium Series, Gibney’s Dance in Process program con il supporto di The Andrew W. Mellon Foundation con la partnership di JACK, Stephen Petronio Residency Center, Bates Dance Festival, University of Richmond Theater and Dance Department, Operaestate Festival – Bassano del Grappa, Brooklyn Academy of Music, Miami Light Project e il Sarah Lawrence College.