MENU CLOSE

Network e collaborazioni

PAV

PAV collabora con artisti e istituzioni nell’ideazione e realizzazione di progetti culturali. Dalla sua fondazione nel 2000 a Roma, PAV si è specializzata in produzioneorganizzazione e amministrazione di festivalrassegnespettacoli e convegni. Lavora in maniera trasversale con istituzioni nazionaliteatriambasciatecompagnie e singoli artisti, combinando progetti di rilevanza istituzionale ad un monitoraggio e supporto continuo alla scena indipendente.

La sinergia tra PAV e AREA06/Short Theatre segna la storia di entrambe le strutture, che da sempre condividono progetti e percorsi di lavoro. Grazie alla collaborazione tra PAV e Short Theatre, la tredicesima edizione del festival vede in programma L’uomo che cammina di DOM-, oltre che l’attività congiunta nei progetti legati a Fabulamundi Playwriting Europe, di cui PAV è capofila e Short Theatre partner.

www.pav-it.eu

I.N. Italia

L’esigenza di trovare forme di collaborazione partendo dalle sensibilità comuni verso le arti contemporanee e le arti performative in genere ha portato alla creazione, nel 2012, del network Finestate Festival. Per il triennio 2018/2020 il network sceglie di rifondarsi, sotto il nuovo nome di I.N. Italia – Network per lo sviluppo internazionale delle performing arts IN Italia, aprendosi a nuovi membri e dandosi nuovi obiettivi. Nella configurazione attuale, che potrebbe in futuro allargarsi ad altri partner, contempla la presenza di 9 soggetti italiani, di cui 4 festival multidisciplinari: Comune di Bassano del Grappa – B.motion/Operaestate Festival Veneto, Festival Internazionale della creazione contemporanea di Terni/Indisciplinarte, Short Theatre/AREA 06, Fondazione CRT Teatro dell’Arte; 5 Teatri di produzione: TSV Teatro Stabile del Veneto – Teatro Nazionale, MET Fondazione Teatro Metastasio /Contemporanea Festival, TPE Teatro Piemonte Europa /Festival delle Colline Torinesi, Sardegna Teatro., Fondazione Teatro Grande di Brescia.

SANTARCANGELO FESTIVAL

L’esigenza di trovare forme di collaborazione partendo dalle sensibilità comuni verso le arti contemporanee porta alla collaborazione tra Short Theatre e Santarcangelo Festival. La collaborazione tra i due festival esiste in via informale già da molte edizioni, mettendo in comune le proprie linee di ricerca e di scoperta, tanto nei progetti teatrali che nelle altre discipline della creazione contemporanea. Anche quest’anno Short Theatre e Santarcangelo Festival tentano una magia, curando insieme parti delle rispettive programmazioni musicali e condividendo le proprie atmosfere al di là della geografia: alcuni dei i concerti e dj-set presentati nascono infatti dalla sinergia tra i due Festival, in un dialogo aperto tra una grande capitale e un piccola cittadina.
Ad essere accolti a Santarcangelo sono stati alcuni degli artisti (Holiday INN, Tropicantesimo, Lady Maru) legati al Fanfulla, spazio ben radicato a Roma. Dopo essere passato per Santarcangelo Festival, arriva invece a Roma GEGEN, storica serata kinky berlinese.

Dèrive – basta stare a guardare con attenzione

Carrozzerie | n.o.t è un’emergente realtà romana che pone come cardine della propria attività la creazione di nuove progettualità legate alla danza, al teatro e alle arti performative e che dal 2013 rappresenta una piattaforma di individuazione ed accompagnamento di nuove progettualità e percorsi artistici in divenire. Short Theatre e Carrozzerie_n.o.t condividono l’attenzione verso le produzioni artistiche emergenti, promuovendole attraverso pratiche di sostegno e cura del percorso creativo. A partire dallo scorso anno, tra i due soggetti è stato formalizzato il progetto Dérive – basta stare a guardare con attenzione. Quest’anno la collaborazione tra Short Theatre e Carrozzerie_n.o.t si realizza nella presentazione di Just before the forest di Emanuela Serra, vincitore del bando ODIOLESTATE 2017.

www.carrozzerienot.com

Lettera 22 - Premio Giornalistico di Critica Teatrale

Short Theatre fa parte del network Lettera 22 – Premio Giornalistico di Critica Teatrale under 36 e dall’edizione 2018 ne ospiterà la finale.

Lettera 22 è un concorso riconosciuto dall’Ordine Nazionale dei Giornalisti, rivolto a giovani giornalisti, collaboratori, blogger e studenti universitari, che vogliano accettare una sfida: creare nuovi modelli di critica per il teatro e la danza.

In giuria Rodolfo Di Giammarco, la Repubblica; Giulio Baffi, la Repubblica Napoli; Laura Bevione, Hystrio; Moreno Cerquetelli, giornalista; Cristina Grazioli, Università degli Studi di Padova; Maria Grazia Gregori, delteatro.it; Sergio Lo Gatto, teatroecritica.net; Magda Poli, Corriere della Sera; Andrea Porcheddu, glistatigenerali.com; Stefania Rimini, Università degli Studi di Catania.

www.premiolettera22.it

Grandma Bistrot

Short Theatre 2018 attiva la collaborazione con Grandma Bistrot aperto tutti i giorni alla Pelanda a partire dalle ore 18.00 e la domenica 9 settembre dalle ore 12.00. Grandma Bistrot partecipa alla vita del festival con un’offerta enogastronomica pensata per l’occasione, con la collaborazione di Chiara Capparella e Maddalena Lucarelli. Grandma Bistrot è sinteticamente Casa. Un locale che riesce a far convivere tradizione e innovazione culinaria, in un tessuto di relazioni sociali dinamico e consistente. Una moderna osteria aperta dal 2011 al Quadraro Vecchio a Roma, quartiere dalle radici popolari.
Grandma guarda all’arte e alla cultura come strumento di condivisione non solo utile ma necessario, dove il cibo è mezzo di socialità, di convivenza civile, di condivisione delle differenze.