ePrivacy and GPDR Cookie Consent by Cookie Consent

9 settembre | 21:15
10 settembre | 20:00
La Pelanda - Studio 2
performance
prima nazionale
in italiano e tigrino
40'

€10 / €7 ridotto (+ €2 d.p.)
Biglietti

Muna Mussie

Curva Cieca

L’identità – doppia per provenienza e adozione – è l’elemento portante della sua ricerca. Muna Mussie, artista bolognese di origine eritrea, si distingue nel panorama artistico per una scrittura performativa segnata da un’essenziale nettezza di gesti, una ricercata bidimensionalità, una drammaturgia d’oggetti millimetricamente calcolata, una combinazione di gesti usuali/inusuali ridotti all’osso. La sua pratica artistica si fonda sul senso-della-misura, un modo per fare della scena uno spazio d’interiorità esteriorizzata.

Il soggetto è sempre situato nel mondo e la sua situazione è il suo corpo.
Io sono Soggetto per me e Oggetto per gli altri.
Se chiudo gli occhi e cerco di definire la mia immagine, cosa vedo?
Uno specchio cieco, una mancanza.
Nessuno è padrone della propria immagine poiché questa implica una co-relazione.
Ciò che è immediato – il mio corpo, la mia immagine – è distante da me. 

Curva Cieca indaga questa mancanza. Fulcro della performance è la scoperta della lingua materna di Muna Mussie, nella forma di un dialogo con Filmon Yemane, ragazzo eritreo, non vedente dall’età di dodici anni. Parole, segni e fluttuazioni di senso si compongono intorno alla voce di Filmon, pista sonora per l’ascolto di lezioni di lingua tigrigna con l’ausilio di immagini provenienti da un vecchio abbecedario.

Curva Cieca è un dispositivo metadidattico che usa la forma didascalica per instaurare un paesaggio intimo: la narrazione biografica porta a riflessioni filosofiche e irrora la presenza: un corpo ligio tenta di aderire a un’immagine costantemente sfuggente.

 


 

​​concept e regia Muna Mussie
con Muna Mussie e le parole di
Filmon Yemane
editing video Lino Greco
produzione Short Theatre, ZonaK, Santarcangelo Festival, Spazio Kor, Città di Ebla
con il supporto di Xing
con il sostegno di Teatro di Roma – Teatro Nazionale
nell’ambito di Boarding Pass Plus Dance