Group 4 Created with Sketch.

Anne Lise Le Gac & Arthur Chambry

DUCTUS MIDI

10€; 7€ (under 30 - over 60)

ACQUISTA ORA

12 settembre | h 21:15
13 settembre | h 20:15
La Pelanda – Teatro 1
performance
1 h 10′

in francese con sovratitoli in italiano

Cos’è questo dipinto?
Non è un dipinto, è una mappa. E troverai la tua strada al suo interno. Prende vita un “palazzo della memoria”, e ci incontriamo spesso lì. Oltre a tutto il resto, coltiviamo l’oblio. Questo palazzo non ha alcun indirizzo, è più simile a un falò che a una piramide. Può fare luce più o meno in ogni luogo. Puoi toccare la superficie in cui le nostre giostre si intrecciano. Nelle nostre mani, la questione è delicata.
Su un terreno dai bordi indefiniti, iniziamo un viaggio che non ha risoluzione. 

DUCTUS MIDI reintroduce il principio medievale del “dotto”. Invece di seguire un piano precedentemente definito (che conduce da A a B), questo modo di pensare, leggere e muovere deriva dallo sviluppo e dall’esperienza della traiettoria stessa. Il viaggio non ha un termine fisso e il ritmo reciproco può differire. Attraversiamo le strade di altri due viaggiatori. Sta accadendo un incontro. Vedi dove vai senza anticipare la destinazione finale. Su un terreno instabile, le traiettorie sono storte. Un’abilità può essere una delle conseguenze quando ti adatti ad un ambiente in evoluzione. Come un modo esperto di giocare con una pozzanghera o di ballare con un tuono.

Anne Lise Le Gac vive a Marsiglia. È autrice di un solo La Caresse du Coma e un progetto di performance in collaborazione, GRAND MAL, con Élie Ortis. Dal 2015 è co-organizzatrice del festival di performance OKAY CONFIANCE. Nel Maggio 2019 ha presentato il suo  nuovo progetto in collaborazione con l’artista e musicista Arthur Chambry al Kunstenfestivaldesarts di Brussels.

Arthur Chambry vive e lavora a Marsiglia. I suoi progetti musicali spesso sollecitano vari medium. Dal 2016 tende a trasporre la sua pratica in un contesto performativo, costruisce i suoi strumenti e crea delle narrazioni sonore.

Katerina Andreou è una coreografa e musicista. Si è laureata alla scuola di Legge di Atene e alla scuola statale greca di Danza, ha frequentato il master ESSAI al CNDC di Angers (Francia). Ha vinto il Prix Jardin d’Europe 2016 al ImpulsTanz Festival per il suo solo A kind of fierce.

Christophe Manivet vive a Marsiglia, è un imitatore dell’uccello Chilet e ha vinto le European Championships nel 2017 e nel 2019.


www.al-lg.com

concept Anne Lise Le Gac e Arthur Chambry
creazione, performance Katerina Andreou, Arthur Chambry e Anne Lise Le Gac
con la partecipazione di Christophe Manivet 
light creation, control Nils Doucet
occhio esterno Pauline le Boulba 
produzione OKAY CONFIANCE, Marseille (FR)
traduzione in italiano Centrale Fies and Short Theatre
traduzione in ingelse Babel Subtittling
coproduzione the Pôle Arts de la Scène – Friche la Belle de Mai, Marseille (FR), Veem House for Performance, Amsterdam (NL), Arsenic – Centre d’art scénique contemporain, Lau­sanne (CH), Tanzquartier, Wien (AT), Be My Guest – Réseau international pour la jeune création, Théâtre Saint-Gervais, Genève (CH), Kunstenfestivalde­sarts, Bruxelles (FR), 3 bis f – lieu d’arts contempo­rains, Aix-en-Provence (FR), Buda Kunstencentrum, Courtrai (BE), Centrale Fies_art work space / Live Works (IT)
Residenze La Villette (Établissement public du parc et de la grande halle de la Villette), Paris (FR), Montévidéo centre d’art, Marseille (FR), Centrale Fies_Art Work Space (IT), Friche La Belle de Mai, Marseille (FR), La Balsamine, Bruxelles (BE), 3 bis f – lieu d’arts contemporains, Aix-en-Provence (FR), Buda Kuns­tencentrum, Courtrai (BE)
produzione e diffusione Parallèle – Platform for young international creation, Marseille (FR)
supporto Triangle France – Astérides, Marseille (FR), DRAC PACA in support of the choreographic project 2019
In collaborazione con La Francia in Scena. La Francia in Scena, stagione artistica dell’Institut français Italia, è realizzata su iniziativa dell’Ambasciata di Francia in Italia, con il sostegno dell’Institut français e della Fondazione Nuovi Mecenati.