MENU CLOSE

Tropicantesimo

Tropicantesimo

Gratuito

8 settembre | 18:00 – 03:00
La Pelanda – Zona esterna
Ambiente sonoro


Tropicantesimo esiste da cinque anni e si è evoluto in quella che è la sua forma attuale nel corso di tanti appuntamenti durante i quali si è andata delineando la sua drammaturgia musicale imprevedibile.
Come un qualsiasi fenomeno naturale non puoi sapere quanto durerà. È come il terremoto, il temporale e il tornado. Ti coglie di sorpresa quando già ne sei parte, che tu lo voglia o no.
Tropicantesimo dà vita ad un rituale musicale dilatato nel tempo, attraverso la celebrazione del suono e del ballo. Porta con sé i colori e i calori della foresta tropicale, i fiori e i sapori della frutta, gli umori della terra arsa dal sole e il sudore; ma soprattutto incarna i suoni e i ritmi tribali della fascia equatoriale, immaginati e sognati, ritagliati e scoperti. Tropicantesimo è un cocktail di fianchi sessuali e di maracas agitate in aria.
Con i suoi esperimenti sonori, installazioni floreali, visioni oniriche di giardini contro natura, è la costruzione naturale di un paradiso artificiale. Tropicantesimo non ha casa, è situato al di là del mondo conosciuto, tra un mitico El Dorado e un fatiscente locale che vende alcolici di sottobanco durante il Proibizionismo.
Tropicantesimo è un carillon bello e malefico, magia bianca e piume di gallina, mutevole nella forma e nelle dimensioni, tutto è torrido e agghiacciante. L’imprevedibile, l’accidentale, il meraviglioso, l’imminente e l’immobile.
Tropicantesimo gira su sé stesso, non è successo nulla, era solo un suono di rumori e filastrocche. Cosa era, da dove veniva, perché.

Come parte della sezione Tempo Libero di questa edizione di Short Theatre, la crew di Tropicantesimo (Hugo Sanchez, Lola Kola, Rocco Bartucci) terrà inoltre un workshop sul “suono aperto”, un invito un invito al dietro le quinte della “macchina” del suono di Tropicantesimo.


www.mixcloud.com/tropicantesimo