16 settembre | h 17.30
WEGIL - Hall
talk
in inglese con traduzione simultanea in italiano

ANTICIPATION OF THE NIGHT

Jack Halberstam | Antonia Anna Ferrante | Annalisa Sacchi

Wild Things, Bewilderment and Beyond

Se vuoi ascoltare l’audiodescrizione di questa pagina clicca qui.

Wildness è un nome/uno spazio/uno strumento critico per muoversi altrimenti e oltre la norma; imprevisto, forza caotica, movimento non lineare contro il progresso e la modernità coloniale. Un’ecologia contro-natura in cui non c’è spazio per istituzioni, addomesticamento e alcun romanticismo. In che modo si intreccia con la storia queer e con quei corpi e desideri che osano andare oltre il posto loro assegnato dall’ordine delle cose? È possibile utilizzare termini quali “selvatico”, “ferale” e “spaesamento” per nominare la tensione verso altri mondi e per segnare la fine di quello attuale? Wild Things, Bewilderment and Beyond è una lectio tenuta da Jack Halberstam, autore e docente di Studi di Genere presso la Columbia University. Halberstam ci conduce ancora una volta su un terreno controintuitivo in cui si scivola tra linguaggi e registri dalla cultura pop alla perfomance; dopo aver esplorato la mostruosità gotica, camminato con maschilità senza uomini, praticato il fallimento, e aver messo a soqquadro gli archivi per muoverci nello spazio e nel tempo queer, adesso ci muoviamo nel wild side della sua teoria queer. In questa esplorazione sarà accompagnato e in dialogo con l’attivista e studiosa Antonia Anna Ferrante e ad Annalisa Sacchi, direttrice del corso di Teatro e Arti performative di IUAV.

Oltre a Wild Things, Bewilderment and Beyond, Jack Halberstam sarà presente a Short Theatre 2022 anche in occasione della presentazione del suo libro The Queer Art of Failure nella cornice di MERENDE sabato 17 settembre alle 18.

 


Jack Halberstam è professore della Columbia University, in cui insegna Gender Studies e Inglese. Ha pubblicato diversi libri tra i quali: Skin Shows: Gothic Horror and the Technology of Monsters (Duke UP, 1995), Female Masculinity (Duke UP, 1998), In A Queer Time and Place (NYU Press, 2005), The Queer Art of Failure (Duke UP, 2011), Gaga Feminism: Sex, Gender, and the End of Normal (Beacon Press, 2012) e un breve saggio intitolato Trans*: A Quick and Quirky Account of Gender Variance (University of California Press). L’ultima pubblicazione di Halberstam per la Duke UP, è Wild Things: The Disorder of Desire (2020). Il Places Journal gli ha conferito il Arcus/Places Prize nel 2018 per la sua innovativa ricerca accademica riguardante la relazione tra genere, sessualità e “ambiente costruito”. Jack Halberstam sta concludendo il suo ultimo volume Unworlding: An Aesthetics of Collapse. Recentemente Halberstam è stato protagonista di un cortometraggio di Adam Pendleton, So We Moved, che è stato esposto al MoMA fino al gennaio 2022.

 


in collaborazione con il Master in Studi e Politiche di Genere di Roma Tre e il corso di Teatro e Arti performative dell’Università Iuav di Venezia.
Con il sostegno dell’Ambasciata degli Stati Uniti d’America


Anticipation of the Night è lo spazio discorsivo gratuito di Short Theatre che si accende ogni giorno nel tardo pomeriggio. Per il programma completo vedi qui.

realizzato da

con il contributo di

realizzato da

con il contributo di

con il patrocinio
e promosso da

SHORT THEATRE fa parte di

main sponsor

con il patrocinio
e promosso da

SHORT THEATRE fa parte di

main sponsor