KURDIAN WORKSHOP CHOIR

venerdì 4 | 21:00
sabato 5 | 22:00
WeGil - Scalinata
concerto - esito del laboratorio
30'

ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Gérald Kurdian

Hot Bodies - Choir

Hot Bodies – Choir è l’esito del workshop che Gérald Kurdian terrà dall’1 al 3 settembre e che coinvolge un gruppo di persone nella costruzione di un repertorio canoro queer. Per info clicca qui.

Cantare è un’occasione per gli esseri umani di connettersi al sé più profondo e ascoltare la loro voce interiore. Le soggettività queer portano spesso con sé emozioni inespresse, traumi e oppressioni irrisolte, che si accumulano nel tempo e per i quali il mondo normativo non offre alcun luogo di guarigione. Il workshop Hot Bodies – Choir è pensato come un luogo per esprimere questi sentimenti repressi, un luogo per esternare e diventare un corpo collettivo che dà voce e sostegno ad altri corpi.

Hot Bodies – Choir riunisce persone queer, LGBTIEA+ e femministe intorno a pratiche di scrittura e di canto corale. In questo spazio safe ognuno è invitato a condividere e scambiare esperienze e idee a partire dalla lettura dei manifesti queer, femministi, decoloniali attraverso al scrittura collettiva di testi rivoluzionari (come Radical Tenderness del collettivo La Pocha Nostra, The Ecosexual Manifesto di Beth Stephens e Annie Sprinkle, Scum Manifesto di Valérie Solanas, Il pensiero eterosessuale di Monique Wittig, Manifesto Cyborg di Donna Haraway etc.). Questi testi unici, polifonici e sovversivi verranno arrangiati da Gérald Kurdian e performati live da tutti i partecipanti in un esito pubblico.

Hot Bodies – Choir è il terzo progetto del ciclo di ricerca di Gérald Kurdian HOT BODIES OF THE FUTURE incentrato sulle rivoluzioni sessuali.

Gérald Kurdian ha studiato arti visive alla ENSA Paris-Cergy e poi ha partecipato al programma di danza contemporanea Ex.e.r.ce 07 sotto la direzione di Mathilde Monnier e Xavier Le Roy. I suoi concerti live sono ispirati dai generi della stand-up comedy, dei musical e del pop, e si configurano come opportunità per inventare sinergie tra la musica elettronica, la performing art e le pratiche documentarie. Nel 2016 rilascia un album in francese prodotto dal musicista elettronico Chapelier Fou. Sempre dal 2016 ha immaginato e realizzato HOT BODIES OF THE FUTURE!, un ciclo di ricerca musicale sulla sessualità e le micro-politiche queer all’interno del quale ha iniziato il progetto sperimentale di un coro queer dedicato alla guarigione (HOT BODIES – CHOIR), una pratica di party intersezionali (A QUEER BALL FOR HOT BODIES OF THE FUTURE), e degli spettacoli di live music (TAREK X / HOT BODIES – STAND UP).
wearehotbodiesofthefuture.org

concept and transmission Gérald Kurdian
production Tiphaine Gagne / Hot Bodies of the Future
in collaborazione con la Francia in Scena, stagione artistica dell’Institut français Italia / Ambasciata di Francia in Italia e con il sostegno della Fondazione Nuovi Mecenati

realizzato da

con il contributo di

realizzato da

con il contributo di

con il patrocinio
e promosso da

SHORT THEATRE fa parte di

main sponsor

con il patrocinio
e promosso da

SHORT THEATRE fa parte di

main sponsor